TESTIMONIALS

Emanuele Di Palma

Direttore Generale

BCC di San Marzano

Emanuele Di Palma, Direttore Generale della Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe, è da molti considerato un innovatore del mondo bancario. Esperto di economia e finanza, sotto la sua guida la BCC di San Marzano è passata da 2 a 10 filiali. I prestigiosi risultati conseguiti in termini di mission e impegno, unitamente alla particolare attenzione al territorio locale e alla caratura etica e sociale, fanno della BCC di San Marzano una delle banche di credito cooperativo più apprezzate su scala nazionale.

Nel quadro della riforma delle BCC, avete deciso di aderire alla Cordata trentina. Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto in questa direzione e cosa comporterà questa fusione?
La riforma non è partita dal basso ma è stata imposta per legge e, quindi, abbiamo dovuto adeguarci. La nostra scelta è ricaduta sul gruppo di Cassa Centrale Banca perché a nostro avviso rappresenta uno dei progetti più innovativi nel sistema bancario italiano, è quello che sembra dare la maggior discontinuità rispetto al passato: ci aspettiamo, quindi, di poter così avere la possibilità di continuare ad operare come banca locale però con un supporto di carattere operativo da parte di una capogruppo che guarda al futuro, ad un modo di fare banca più moderno e attuale.

La recente entrata in vigore della IV Direttiva come influirà sulle attività di materia di antiriciclaggio e finanziamento del terrorismo delle banche, in particolar modo delle BCC?
Le normative in vigore naturalmente ci impongono una particolare attenzione a qualsiasi tipo di operazione che potrebbe celare un’infrazione della normativa antiriciclaggio e antiterrorismo. Questo inevitabilmente comporta costi a carico della struttura bancaria, che in questo particolare momento sono abbastanza importanti, visto che l’attenzione deve essere massima, che gli strumenti a disposizione devono essere validi e che il personale adibito a tali compiti deve essere preparato. Nella nostra banca il personale che segue la normativa e ha rapporti diretti con l’Autorità è inserito nel nostro servizio legale: si tratta di professionisti con comprovata esperienza in campo giuridico che, abbinata all’esperienza in campo bancario, riescono poi a dare risposte efficienti in questa materia.

Lei è considerato da molti il Direttore di una delle più innovative BCC italiane. Sono moltissime, infatti, le attività non strettamente correlate al mondo bancario che la sua BCC ha messo in atto (webtv, valorizzazione del patrimonio culturale locale, sviluppo sostenibile). Da dove nasce questa attenzione al territorio e perché questa scelta voler restituire qualcosa alla comunità locale?
L’attenzione al territorio nasce proprio dalla volontà di interpretare nel modo più corretto del termine il fatto di essere una banca di credito cooperativo. Il nostro fine, infatti, non è quello di distribuire un lucro ai soci sotto forma di dividendo, ma è quello di essere presente sul territorio facendo da lievito nei confronti di quelle attività di carattere culturale e soprattutto sociale che non prenderebbero il via o, addirittura, non nascerebbero se non ci fosse l’intervento della banca. Quella di venire incontro alle eccellenze talvolta disconosciute del territorio per noi è un dovere, una missione. La nostra banca interviene nei più svariati campi, ad esempio nel settore cinematografico abbiamo contribuito a far nascere film diretti da registi locali o la cui produzione fosse legata al territorio, che diversamente non sarebbero mai stati prodotti. Facciamo di tutto per fare da lievito non soltanto sul fronte meramente finanziario, ma anche culturale e sociale, cercando di dare al territorio la possibilità di esprimersi nel modo migliore possibile.

L’attenzione alla formazione del personale è un’altra peculiarità della BCC di San Marzano. Anche in questo caso non manca una buona dose di innovatività. Infatti, state avviando un progetto con la European School of Banking Management per la formazione attraverso la metodologia Lego. Quanto pesano la formazione e l’aggiornamento sul buon funzionamento della ”impresa banca”? Ci racconta il progetto Lego?
Oggi il capitale più importante di una banca è il personale, è quello che fa la differenza perché ormai l’elettronica è banalizzata, ce l’hanno tutti. È chiaro che il personale deve essere adeguatamente formato, specialmente in questo momento di grande trasformazione per il mondo bancario. Bisogna essere sempre all’avanguardia e dare una formazione ai nostri dipendenti incentrata sul gioco di squadra. Purtroppo, infatti, una delle caratteristiche del nostro Paese, ma ancora di più del nostro territorio e di strutture piccole come la nostra, è l’individualismo che generalmente rappresenta un disvalore. Fare formazione per noi, quindi, non significa limitarsi agli aspetti tecnici e normativi: bisogna insegnare ai nostri dipendenti a lavorare insieme, a fare gioco di squadra, ad avere obiettivi comuni, a creare uno spirito di appartenenza. È un lavoro costante e continuo, che nella nostra BCC viene garantito attraverso l’utilizzo di metodologie formative innovative, come i cooking o l’esperienza radiofonica. Per questo, abbiamo molto apprezzato il progetto Lego proposto dalla European School of Banking Management. Da un punto di vista concettuale, il progetto dovrà servire al team building attraverso l’utilizzo dei famosi mattoncini: i nostri dipendenti dovranno lavorare per costruire degli oggetti e da qui deriveranno una serie di discussioni, riflessioni, domande sul modo di lavorare insieme. Il mattoncino sarà una provocazione, l’espediente per mettere insieme diverse intelligenze e far venire fuori punti di contatto e contrasto, da risolvere tramite una metodologia del tutto nuova.

Altre testimonianze...

Antonio Santese
Responsabile delle Risorse Umane
Banca Popolare di Puglia e Basilicata
Avvocato Antonio Santese, Responsabile delle Risorse Umane di Banca Popolare di Puglia e Basilicata. Laureato in giurisprudenza, con specializzazione in diritto sindacale e del lavoro, Antonio Santese ha maturato 30 anni di esperienza nel settore risorse umane, ricoprendo posizioni di crescente responsabilità in diverse aziende.
Pasquale Lucibello
Presidente
Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania
La mia è una lunga e felice storia all’interno della Banca del Cilento: sono uno dei soci fondatori della ex BCC del Cilento e da 27 anni faccio parte del nostro Istituto di Credito, del quale sono stato per tanti anni vicepresidente, vicepresidente vicario e presidente del Comitato Esecutivo...
Marco Figus
Management Consulting Analyst
Accenture
Marco Figus, studente della European School of Banking Management, racconta la sua esperienza con il master in Risk Management che ha potuto seguire grazie al finanziamento del bando “Torno Subito” della Regione Lazio...
Angelo Russo
Avvocato
Libero Professionista
Angelo Russo, ex studente della European School of Banking Management, racconta la sua esperienza con il Master Anti Money Laundering Diploma che ha potuto seguire grazie al finanziamento del bando “Torno Subito” della Regione Lazio...
Claudio Tarulli
AML Analyst
Cassa Centrale Banca Gruppo Bancario
Claudio Tarulli, studente della European School of Banking Management, racconta la sua esperienza con il Master Anti-Money Laundering che ha potuto seguire grazie al finanziamento del bando “Torno Subito” della Regione Lazio...
Emanuele Di Palma
Direttore Generale
BCC di San Marzano
Emanuele Di Palma, Direttore Generale della Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe, è da molti considerato un innovatore del mondo bancario. Esperto di economia e finanza, sotto la sua guida la BCC di San Marzano è passata da 2 a 10 filiali...
Domenico Paolo Pagano
Compliance Officer
ABALONE Asset Management Ltd
Domenico Pagano, avvocato barese ex studente della European School of Banking Management, racconta la sua svolta professionale giunta anche grazie al master Anti-Money Laundering. Da due anni lavora a Malta...
Ester De Blasi
Responsabile Servizio Formazione
BCC Federazione Siciliana
Il giudizio della Federazione Siciliana delle BCC è estremamente positivo per la serietà, la professionalità, la cordialità nei rapporti interpersonali e nelle interrelazioni maturate. Il nostro giudizio sulla Scuola...
Alessandro Costa
Responsabile Servizio Formazione
Banca Popolare Pugliese
“La nostra Banca ha scelto la Scuola Italiana Antiriciclaggio per la Formazione Antiriciclaggio perché garantiva contemporaneamente qualità, efficienza, notorietà a livello nazionale ed una efficacia metodologica didattica...
Patrizio Franchini
Responsabile Funzione Antiriciclaggio e Compliance
Banca Popolare di Puglia e Basilicata
Ho scelto la Scuola Italiana Antiriciclaggio per la Formazione in Antiriciclaggio perché propone una Formazione Specialistica elevata, conforme agli standard qualitativi, peraltro garantiti dalla ...
Mariagiovanna De Caro
Addetta Internal Audit
Banca Popolare di Puglia e Basilicata
“Mi occupo di controlli di 3° livello, controlli dei processi responsabilità amministrative (rif. 231/2001) per questo ho approvato con piacere la proposta della Funzione Risorse Umane di specializzarmi in Antiriciclaggio...
Angelo Silvestri
Responsabile Esecutivo
Banca Popolare di Puglia e Basilicata
Il Master è stato fondamentale in quanto, quotidianamente, chi lavora nel nostro campo è tenuto ad avere la massima preparazione nell’individuazione e segnalazione di operazioni sospette e di anomalie connesse alla prevenzione in tema di Antiriciclaggio, per questo è importante ...
Pierluigi Sansonetti
Operatore
Banca Popolare Pugliese
Il Master mi è stato proposto dal Servizio Formazione del mio Istituto Bancario e l’ho trovato di alto livello sia per la...
Vito Cicala
Specialist Antiriciclaggio E Fatca/Crs
Banca Popolare Puglia e Basilicata
Mi occupo di Antiriciclaggio e ho deciso di frequentare il Master in Antiriciclaggio, di cui sono venuto a conoscenza tramite il Servizio Risorse Umane del mio Istituto Bancario...
Giuseppe Montalbano
Responsabile Funzione Antiriciclaggio
BCC di Sambuca
Mi occupo di Antiriciclaggio e ho deciso di frequentare il Master in Antiriciclaggio, di cui sono venuto a conoscenza tramite il Servizio Risorse Umane del mio Istituto Bancario...
Angelo Sciascia
Responsabile Funzione Antiriciclaggio
BCC San Francesco di Canicattì
Tra gli aspetti positivi del Master rientra il lavoro della Segreteria Didattica e Organizzativa ben strutturato e articolato per la puntualità nelle comunicazioni didattiche e per l’assistenza sulla piattaforma E-Learning e per la qualità...
Giancarlo Di Pasquale
Responsabile Funzione Conformità e Antiriciclaggio
BCC Don Rizzo
Il Master è stato una valida occasione di approfondimento e di ampliamento delle conoscenze in tema di Antiriciclaggio...
Cataldo Scavuzzo
Responsabile Funzione Antiriciclaggio e Compliance
BCC Mutuo Soccorso di Gangi
Il Master ha fornito una visione d’insieme ampia e contestualmente specifica di tutti gli aspetti del comparto Antiriciclaggio, con interessanti riferimenti e spunti di approfondimento su settori meno trattati nell’operato quotidiano...
Walter Maria Noto
Addetto Organizzazione
BCC San Giuseppe Mussomeli
Mi occupo dell’organizzazione delle attività operative, gestione del personale, contabilità, estero. Il Master Antiriciclaggio mi è stato proposto dalla Federazione Siciliana delle BCC ed è stato accolto da me positivamente in considerazione di una eventuale futura nomina di Responsabile Antiriciclaggio. ...
Gioacchino Russo
Responsabile Controlli Interni Antiriciclaggio
BCC San Giuseppe di Petralia Sottana
Ho deciso di frequentare il Master in Antiriciclaggio della Scuola Italiana Antiriciclaggio per accrescere il patrimonio formativo alla luce della complessità legislativa in tema di Antiriciclaggio che richiede un costante aggiornamento per essere al passo con i tempi...
Paola Belluardo
Addetto Risk Controller
BCC di Pachino
La qualità dei docenti è alta e, nonostante la complessità di alcuni argomenti trattati nel Master, nel complesso posso dire che i docenti sono risultati competenti e professionali. Il Master mi ha permesso di chiarire nello specifico...
Giuseppe Vallelunga
Resp. Funzione Antiriciclaggio e Compliance
BCC Toniolo di San Cataldo
il Master mi ha fornito ottimi spunti di approfondimento e l’occasione di un confronto costruttivo e inter-relazionale con l’aula e con i docenti, in un clima di condivisione partecipata...
Guido Perno
Responsabile Ufficio Legale
OAM - Organismo degli Agenti e dei Mediatori
Sono il responsabile dell’Ufficio legale dell’OAM, Organismo degli Agenti e dei Mediatori e ho deciso di frequentare il Master in Antiriciclaggio per avere una conoscenza utile, se pur indiretta, a completamento con il nostro settore...
Luigi Di Martino
Ufficio Affari Legali
OAM - Organismo degli Agenti e dei Mediatori
Consiglio assolutamente questo Master, sono stato seguito in tutto, dal materiale didattico, alle slides caricate puntualmente sulla piattaforma, tutto è risultato chiaro, anche le esercitazioni pratiche aiutavano a focalizzare meglio i concetti. Da ogni punto di vista sono soddisfatto...
Fabio Cristini
Coordinatore Ufficio Vigilanza
OAM - Organismo degli Agenti e dei Mediatori
Per la scelta del Master, il nostro ufficio insieme all’ufficio del personale di OAM, attraverso una accurata ricerca ha vagliato una serie di opzioni, valutando un ampio ventaglio di possibilità. La scelta infine è ricaduta sulla Scuola Italiana Antiriciclaggio, soprattutto perché ...
Maria De Divitiis
Specialista Antiriciclaggio
BCC Monte Pruno
Il programma del Master ha spaziato su tutte le tematiche dell’antiriciclaggio, anche su alcuni aspetti che erano a me sconosciuti. I docenti, tutti di elevato livello, provenivano da realtà lavorative differenti, e questo ci ha permesso ...
Fiorella Della Guardia
Responsabile Antiriciclaggio e Risk Management
BCC Monte Pruno
Molto interessante è stata la parte didattica che ci ha permesso di confrontarci con docenti provenienti da realtà non solo bancarie, ma anche da organi di controllo come Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza...
Michele Trifiletti
Compliance Officer & MLRO
CHAABI Bank
Lavoro da anni nel settore e la Scuola è molto conosciuta da chi cerca un centro di eccellenza, rappresenta per gli operatori del settore un punto di riferimento e...
Cinzia Catrini
Avvocato – Titolare di studio
Studio Ass. Avv. Catrini
Sono un avvocato ed ho uno studio privato, mi occupo di assistenza giudiziale e stragiudiziale per persone fisiche e giuridiche. Ho deciso di frequentare il Master in Antiriciclaggio perché avevo necessità, per lavoro, di ottenere una specializzazione ed una Certificazione delle competenze antiriciclaggio.
Alfredo Rigamonti
Responsabile Ufficio Antiriciclaggio
GAMENET GROUP
Lavoro in GAMENET Group, una delle più importanti realtà italiane del settore Gaming, sono AML Manager - Responsabile dell’Ufficio Antiriciclaggio; coordino uno staff di 8 persone, che si occupano di fare analisi e presidi in merito alle prescrizioni della normativa antiriciclaggio.